Io spero che la morte mi colga vivo

Io spero che la morte mi colga vivo;
spero mi trovi in pace con il mondo, magari interrompa un mio progetto, un pensiero su Dio; mentre pianto un chiodo o giri una vite.
Io spero che la morte mi colga vivo e non arrivi dopo una lunga malattia invalidante che mi rubi pezzo per pezzo quello di cui in salute ho goduto. Una agonia lenta non spegnerebbe una vita ma il suo ricordo;
la morte mi troverebbe in guerra: sarei armato di farmaci e stampelle, di protesi e rotelle. Sarei in rotta con la vita.
Io spero che la morte mi colga vivo, mi colga in viaggio, lungo una strada, mi trovi innamorato e felice.
Io spero che la morte mi colga vivoů Ma arrivi tardi, arrivi pi¨ in lÓ a spegnere la gioia di un mattino di sole o di un tuo sorriso; spero arrivi mentre ti sto sognando e senza interrompere il sogno raggiunga le stelle: lÓ io ti ritrover˛ con tutto il resto e senza avvertire interruzioni la mia vita accoglierÓ la morte.
TORNA